Brandy millesimato 1988, 21 anni

Si tratta di una miscela di quattro Brandy di una sola annata, la vendemmia 1988. Il millesimo è evidenziato sull’etichetta. Il Brandy nasce dal vino che, ad ogni vendemmia, ha sempre caratteristiche diverse date dal diverso andamento climatico stagionale. L’idea del Brandy Millesimato nasce pertanto dal voler imbottigliare un prodotto che riporta le caratteristiche di quella particolare annata.

I vini utilizzati sono il Trebbiano Toscano e il Trebbiano Romagnolo, distillati con metodo discontinuo con Alambicco Charentais che ne conserva tutte le caratteristiche migliori. I Brandy vengono invecchiati in piccole botti in legno di rovere di provenienza francese (Limousin e Allier) della capacità di 350 litri.

Nel primo anno di invecchiamento vengono utilizzate botti nuove che conferiscono al distillato colore e tannini. Successivamente il Brandy viene travasato in cosiddette botti esaurite che servono quasi esclusivamente per il processo di ossidazione dei tannini e dell’alcool. Durante il periodo di invecchiamento la gradazione alcolica viene lentamente ridotta, mediante aggiunta di acqua distillata, fino alla gradazione di consumo che in questo caso è di 45% vol.

NOTE DI DEGUSTAZIONE a cura di Paolo Lauciani (AIS Roma – Bibenda):
Ha un colore dorato profondo, pennellato di striature ambrate.
Il bouquet olfattivo è elegantissimo e intenso di spezie dolci, iris essiccato, cera d’api, nocciole tostate, tabacco da pipa e cuoio grezzo.
Il gusto è pieno e perfettamente bilanciato; conquista a lungo la bocca grazie a ritorni aromatici, caldi e soavemente balsamici.